Attendere...
NONTURISMO
DEVIAZIONI INEDITE raccontate DAGLI ABITANTI
inizia
il viaggio
Questo è un breve viaggio nel Nonturismo.Il Nonturismo è un modo di intendere l’incontro tra una comunità e chi viene da fuori: i nonturisti cercano una relazione intima e autentica con un territorio (cosiddetto) marginale e la comunità che li accoglie offre loro percorsi aperti alle deviazioni dell’anima, disegnati dopo un viaggio di ricostruzione della propria identità.
«La gente di un posto mica si orienta con le mappe.Si orienta con le storie»
Wu Ming 2
per la guida nonturistica
di Ussita, Monti Sibillini
Nonturismo si esprime attraverso la redazione di comunità , un processo di creazione di identità collettiva di territori in trasformazione. Un processo in cui artisti, storici, economisti, sociologi, botanici aiutano la comunità a riappropriarsi di un patrimonio di memoria comune, indagare il proprio presente e costruire nuovi immaginari futuri da condividere con i nonturisti.
[non-tu-ri-smo] s. m.: attitudine dei nonturisti e della comunità che li accoglie che porta i primi a cercare una relazione intima e autentica con un territorio, seguendo i percorsi e le deviazioni disegnate dagli abitanti, e la seconda a riscoprirsi e ricostruirsi nella propria unicità.
NONTURISMO
Un Nuovo Rinascimento applicato alla rigenerazione delle comunità e dei luoghi a cui appartengono.
IL PROGETTO
DA UNA PARTE...
Ci sono luoghi d’Italia che vengono definiti marginali, perché decentrati rispetto ai territori dove si svolge la vita del paese, perché fuori dai flussi del turismo di massa o perché perdono improvvisamente un’identità a causa di calamità naturali.

Spesso in questi luoghi vivono comunità che hanno bisogno di ridefinirsi e tornare a immaginarsi in un futuro.
DALL’ALTRA...
Ci sono persone mosse a viaggiare non dal desiderio di collezionare cartoline, ma da quello di integrarsi nell’ecosistema che stanno esplorando, persone che vivono il viaggio come un incontro e non come il consumo di un bisogno.
DALL’ALTRA...
Ci sono persone mosse a viaggiare non dal desiderio di collezionare cartoline, ma vogliose di integrarsi nell’ecosistema che stanno esplorando, persone che vivono il viaggio come un incontro e non come il consumo di un bisogno.
Nonturismo è uno strumento per le comunità per ritrovare il proprio senso e un’opportunità data ai viaggiatori di condividere con gli abitanti un tratto del loro percorso, per scoprire sé stessi nel confronto con le sfide con cui altri si stanno misurando.
Nonturismo è il progetto ideato da Sineglossa e Riverrun che coniuga questi aspetti, proponendosi come punto di incontro tra comunità e nonturisti.
Il progetto Nonturismo si realizza innanzitutto attraverso un percorso di redazione di comunità, il quale porta alla creazione di una guida nonturistica.
la redazione
di comunità
Fulcro del progetto,
la redazione di comunità si
configura come un processo
partecipativo che nasce
dall’incontro della
comunità con degli
incursori.
Durante la vita della redazione
Artisti, economisti,
botanici, storici,
architetti, archeologi

e altre figure svolgono brevi residenze con la comunità, stimolando la trasformazione dei contenuti in uno storytelling polifonico, una narrazione corale costituita da parole e immagini, distante dall’idea di un unico autore.
La redazione, quindi,
sceglie uno specifico itinerario e individua lungo lo stesso i contenuti da raccontare ai nonturisti, dove tre piani temporali si intersecano dando vita a una narrazione multipla, che consente ai viaggiatori di esplorare l’ecosistema complesso in cui si è immersi:
LA GUIDA
tre sezioni
dove si esplorano

genius loci,
emergenze del presente
e visioni.
una chiave di scrittura
e di lettura

diversa e irripetibile,
quella che abitanti, incursori e attivatori della comunità avranno individuato come la più adatta a esplorare il loro luogo.
una veste grafica
capace di esprimere sin dalla copertina il DNA della comunità.
Un posto dentro la collana
NONTURISMO, edita da

Ediciclo Editore
casa editrice italiana specializzata nella pubblicazione di libri sul mondo del viaggio e della mobilità sostenibile, con all’attivo più di 300 titoli dedicati a questi argomenti.
la collana
ediciclo editore
LE GUIDE USCITE NEL 2020
USSITA, MONTI SIBILLINI
cartella stampa
RASSEGNA STAMPA COMUNICATI STAMPA
RICAPITOLIAMO
GLI INGREDIENTI
Nonturismo va ovunque ci sia una comunità che ha bisogno e desiderio di ridefinirsi, non importa se in un paesino di montagna o in un quartiere di una grande città.
LA VOCE
Il percorso di redazione viene coordinato da un partner interno al territorio/comunità.
UN ESEMPIO
La comunità incontra:

ESPERTI che aggiungono tasselli mancanti e tolgono la polvere da quelli dimenticati.

ARTISTI che aiutano a tracciare la visione del futuro.
GIACOMO GIOVANNETTi PAOLA VILLANI
Sineglossa agisce da collettore e propagatore di risorse, si occupa del coordinamento strategico della direzione artistica.
L’INTERVISTA
NUOVI LUOGHI
NONTURISTICI
Se desideri candidare
un luogo e una comunità
dove attivare un
percorso nonturistico
compila il form
sineglossa
contatti
Gli interventi ideati e realizzati da Sineglossa agiscono principalmente per ottenere un impatto sull'economia, stimolando le innovazioni tecnologiche e trasformando le comunità, dando vita a ecosistemi eterogenei, attrattivi e cooperativi.
Sineglossa è un’organizzazione che opera per un Nuovo Rinascimento in cui la contaminazione tra competenze artistiche, umanistiche e scientifiche stimoli nuovi modelli di sviluppo.
Sineglossa applica i processi dell’arte e gli strumenti della ricerca scientifica per rispondere alle sfide del mondo contemporaneo – dalla rigenerazione urbana all’Intelligenza Artificiale – attraverso le competenze empatiche e visionarie degli artisti.
mail: artwalks@sineglossa.it
SE VUOI RIMANERE AGGIORNATO SU NONTURISMO
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER